“La Isla de Burro”

Ha ufficialmente preso il via il progetto La Isla de Burro”,

programma di Attività Assistita con Asini per ragazzi accolti presso la Fattoria della Carià.

Seguici su FACEBOOK

Progetto: La isla de Burro

____________________________

Dicono di noi…

La Giornata per la salvaguardia del creato a Cortetano,
alla Fattoria della Carità con gli asini della pet therapy
2013


La Corte di Cassazione ha sancito che nascere down è un danno grave
Gli asinelli di Cortetano “scrivono” una lettera aperta


Il progetto “Isla de Burro” alla Fattoria della Carità
protagonista de “Le storie” sul canale tv Cremona1


La Giornata per la salvaguardia del creato a Cortetano,
alla Fattoria della Carità con gli asini della pet therapy
2012


La Storia…

Recentemente la nostra Diocesi ha realizzato a Cortetano, nella vecchia canonica donata alla Caritas Cremonese, la “Fattoria della Carità”, comunità residenziale che accoglie ragazzi minorenni, italiani e stranieri, provenienti dal circuito penale minorile o con varie situazioni problematiche e di disagio sociale.


Da qualche giorno la nostra equipe educativa si è arricchita di nuovi “colleghi” davvero molto speciali per le loro attitudini professionali del tutto particolari. Si tratta infatti di quattro asinelli (Poldo, Stella, Gina e la puledrina Birba) con i quali ha ufficialmente preso il via il progetto “La Isla de Burro”, programma di Attività Assistita con Asini per i nostri ragazzi. Forse avremo modo in altra occasione di approfondire e spiegare le straordinarie possibilità terapeutiche che la relazione e l’attività con animali, e in particolare con gli asini, rende possibili, ci limitiano ora a sottolineare un elemento del nostro progetto che speriamo possa suscitare un qualche interesse.


Dato che è ampiamente dimostrato che gli asini aprono enormi possibilità di benessere e cura, da subito, abbiamo deciso che le attività in loro compagnia non potevano essere occasione riservata ai soli ospiti e operatori della “Fattoria della Carità”. Nel senso che i ragazzi ospiti trarranno immediatamente enormi benefici dall’interazione con gli asini, ma il nostro lavoro prevede contestualmente che, con calma e pazienza, i nostri somarelli si preparino ad avere accanto anche altre persone che potrebbero trarre grande aiuto dalle attività con loro: bambini, portatori di handicap fisico e mentale, persone con disturbi psichici, ospiti di altre comunità, anziani, ma anche semplicemente chiunque desideri trascorrere un po’ di tempo con una creatura paziente, docile e sapiente che sa trasmettere tanta pace e serenità.


Per meglio raggiungere questo obiettivo e poter accogliere nel modo più adeguato alcune richieste che già ci sono giunte, ci piacerebbe allargare un poco il nostro parco asini e in particolare avremmo bisogno di un paio di asinelli di piccola taglia, per i bimbi più piccoli e per chi è in carrozzina, e almeno uno di grossa taglia (tipo razza Martina Franca, ma i meticci vanno benissimo) per le persone più corpulente.


Come ormai è evidente, scopo di queste righe, oltre a fare conoscere questa nuova iniziativa della Chiesa Cremonese, è quello di lanciare un appello per chiedere un sostegno, in questo tempo di grande crisi e penuria di risorse per tutto il comparto sociale, per affrontare i costi globali del progetto e, nel caso non si trovino gratuitamente, l’acquisto degli asini mancanti.


Chi volesse aiutarci, può farlo con un’offerta, anche piccolissima, utilizzando i seguenti conti collegati alla Caritas Cremonese:

Conto Corrente Bancario Iban: IT  57  H 05156 11400C  C054  0005 161

Conto Corrente Postale n. 68411503

intestati a Fondazione San Facio-Onuls e indicando come causale

“La Isla de Burro – Progetto Asini” (le donazioni sono fiscalmente deducibili)


_____________________________________

Ci sembra giusto, a supporto del nostro appello, sottolineare che uno degli elementi fondanti di tutto il nostro progetto è sicuramente l’attenzione e la cura del benessere degli animali che sono e saranno ospitati e con cui si lavorerà.

Il progetto “La Isla de Burro” sposa pienamente l’dea che:

l’animale impegnato nella Pet Therapy non è un oggetto, non è una macchina, né uno strumento fra i tanti da cui ottenere prodotti e prestazioni, bensì è un soggetto con cui instaurare relazioni nel pieno rispetto della sua natura e delle sue esigenze;

per nessuna ragione un obiettivo terapeutico sarà raggiunto a scapito del benessere dell’animale;

se un’attività di Pet Therapy, in un determinato momento e per qualsiasi motivo, dovesse risultare faticosa o nociva per l’animale, sarà immediatamente interrotta.

Inoltre:

gli animali, oltre ad essere accolti e trattati secondo le disposizioni di legge, sono amati, rispettati, mai sottoposti a violenza, curati al meglio se ammalati, nutriti adeguatamente;

gli spazi di accoglienza sono di dimensioni adeguate e funzionali alle esigenze dell’asino;

gli animali ospitati non saranno mai utilizzati per scopi alimentari.


dott. Mattia Ferrari

(Coordinatore “Fattoria della Carità”)

dott. Marco Ruggeri

(Responsabile Progetto “La Isla de Burro”)


Chi fosse interessato alle nostre attività con gli asini, può liberamente contattare la “Fattoria della Carità”

Via Tripoli 6 – 26028 Cortetano di Sesto ed Uniti (CR); tel 0372-76493; email: lafattoriaeduca@gmail.com

Related posts